icona-area-critica

MASTER IN INFERMIERISTICA
IN AREA CRITICA

 

MASTER UNIVERSITARIO DI 1°LIVELLO

REQUISITI D’ACCESSO

L’ammissione al Corso è subordinata al superamento di una selezione alla quale possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del bando, siano in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

1. Laurea triennale in Infermieristica o Infermieristica Pediatrica; Laurea nella classe L/SNT1 classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica.

2. Diplomi conseguiti in base alla normativa precedente degli appartenenti alle professioni sanitarie di cui al DM 509/99 e di cui alle leggi 26 febbraio 1999 n. 42 e 10 agosto 251, ritenuti validi, ai sensi dell’ art. 10 della Legge 8 gennaio 2002 n. 1 ai Master ed agli altri Corsi attivati dall’Università, purché in possesso del Diploma di maturità conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità.

3. Ulteriori titoli di studio potranno essere valutati dalla commissione di ammissione sulle basi di affinità culturali con le materie proposte nel master.

È possibile ammettere uditori per ogni modulo del Master previa iscrizione presso la segreteria di afferenza (e-mail: giorgetta.leporati@unipr.it ) del Master, entro la data di apertura del master (7.02.2019), nel numero massimo di 10 partecipanti per ogni modulo previo pagamento di euro 516,00 (comprensivi di 16€ di imposta di bollo) per ogni modulo. Nel caso in cui venga effettuato un unico versamento per più moduli, la cifra dovrà essere comprensiva di UN UNICO bollo virtuale.

Il criterio di ammissione sarà costituito dall’ordine cronologico di presentazione della domanda. Alla conclusione della frequenza del modulo agli uditori sarà rilasciato dal Dipartimento proponente il Corso un attestato di partecipazione.

PROFILO PROFESSIONALE CHE IL CORSO INTENDE FORMARE

Il Master in Infermieristica in Area Critica si propone di formare lo specialista in Infermieristica in Anestesia e Terapia intensiva, in grado di: valutare i bisogni di assistenza in area critica, gestire il processo assistenziale nell’alta intensità di cure e complessità assistenziale, nonché, i relativi percorsi di cura; svolgere attività di formazione, di ricerca applicata e di consulenza a garanzia della qualità dell’assistenza e della valutazione degli outcome nello specifico ambito.

Il profilo dell’infermiere in possesso del Master in Infermieristica in Area Critica, pertanto, prevede le seguenti competenze distintive:

gestire i percorsi assistenziali e garantire la continuità delle cure in un’ottica di transdisciplinarietà professionale (across & beyond several disciplines);

  • gestire i sistemi informativi sui percorsi assistenziali

  • analizzare ed applicare le principali linee guida nel paziente critico

  • gestire le principali tecnologie avanzate per il monitoraggio e il supporto delle funzioni vitali

  • analizzare e gestire i valori di monitoraggio, degli scenari clinico-assistenziali complessi

  • gestire il percorso di ventilazione invasiva e tutte le modalità di ventilazione non invasiva

  • programmare e gestire i trasporti protetti intra ed extra-ospedalieri

  • attuare interventi di educazione alla salute/educazione terapeutica rivolti alla persona e ai familiari/caregiver;

  • gestire i problemi complessi clinici, relazionali ed organizzativi nel processo di donazione degli organi in un’ottica multi professionale

  • risk management in terapia intensiva

  • gestire i rapporti umani nel fine vita

  • realizzare attività di ricerca infermieristica;

  • realizzare progetti di miglioramento della qualità dell’assistenza attraverso anche l’utilizzo della pratica narrativa

  • eseguire attività di consulenza

L’infermiere che ha conseguito il titolo di Master in Area Critica, svolge le sue attività nelle Rianimazioni polivalenti e specialistiche, nei Centri per trapianti d’organo, nelle terapie intensive e subintensive.

Racconti di esperienze di tirocinio all’estero di studenti che hanno preso parte alle edizioni precedenti del master:

Gmail- Asante sana

Asante sana Africa

DESCRIZIONE SINTETICA DEI CONTENUTI

Il Master si articolerà nei seguenti moduli:

Il Master permetterà di approfondire i meccanismi della fisiopatologia al fine di analizzare le principali patologie a carico dell’apparato cardiovascolare, dell’apparato respiratorio, d’interesse cardiochirurgico e neurochirurgico, nonché, i principali supporti extracorporei per la sostituzione della funzione dell’organo e le patologie ad elevato rischio infettivo.
Verranno affrontate anche problematiche della medicina e dell’assistenza relativa all’area perioperatoria, alla gestione del trapianto d’organo e alla gestione del paziente politraumatizzato.
Il Master prevede, tra i contenuti, anche strategie d’analisi relative alle relazioni umane in terapia intensiva, con particolare attenzione agli aspetti etici e deontologici professionali. Altri principali contenuti riguarderanno l’attività di ricerca infermieristica clinica e psico-sociale.

COMPETENZE INFERMIERISTICHE AVANZATE NELLA VALUTAZIONE E NEL SOSTEGNO DELLE FUNZIONALITÀ VITALI

METODOLOGIA DELLA RICERCA ED EBN

COMPETENZE INFERMIERISTICHE AVANZATE IN AREA CRITICA SPECIALISTICA

PROCESSI COMUNICATIVI EFFICACI E UMANIZZAZIONE DELLE CURE IN AREA CRITICA

BIOETICA APPLICATA

AREA PROJECT WORK

MODALITÀ DI FREQUENZA

La frequenza al corso è obbligatoria. Le lezioni si terranno due giorni a settimana (al giovedì e al venerdì) a settimane alterne (ad eccezione dei mesi di luglio e agosto).

PUBBLICAZIONI

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Il Master è costituito da didattica frontale/interattiva in aula e di altre attività.

Per le altre attività sono previsti laboratori (in aula) comprensivi di simulazione e seminari. È prevista anche didattica alternativa (FAD, uso di piattaforma on line…).

Tutti gli stage verranno attivati tramite convenzione stipulata tra l’Università e le sedi individuate e/o scelte dal candidato e concordate con il tutor del master.

Tali esperienze formative professionalizzanti verteranno soprattutto ad approfondire conoscenze teoriche acquisite durante il corso attraverso la pratica in campo, dando inoltre la possibilità al candidato di raccogliere dati utili allo svolgimento della tesi finale. Il tirocinio favorirà l’apprendimento riflessivo dall’esperienza e le competenze necessarie per agire in sicurezza in contesti di area critica.

Gli stage indicati verranno svolti presso strutture di area critica ospedaliere, IRCCS, presidi ospedalieri di Aziende USL , strutture private e private convenzionate e accreditate previa stipula di convenzione.

Il project work consisterà nella elaborazione di un progetto di ricerca su tematiche attinenti al master, che verrà implementato, concluso e sarà oggetto della discussione della tesi. Il Project Work sarà sviluppato in gruppo e sarà seguito da un tutor esperto di ricerca.

Prova Finale. Il titolo di Master Universitario di Primo livello in “Infermieristica in Area Critica” è rilasciato dopo un colloquio finale di accertamento delle competenze complessivamente acquisiste, che tenga conto della valutazione dell’attività teorica, dell’attività pratica, quando prevista, e dell’elaborato di tesi prodotto.

CORSI BLSD e ACLS

I corsi BLSD e ACLS, forniti dal centro BIOS, si offrono agli studenti inclusi nella quota d’iscrizione al master.

I corsi applicano le linee guida ILCOR 2015 e prevedono oltre alla parte teorica, l’addestramento su manichini progettati per la simulazione di una vasta gamma di casi clinici, adatti ai vari livelli di formazione. Gli istruttori del Centro BIOS sono tutti sanitari che lavorano nell’ambito dell’emergenza e afferiscono a società riconosciute a livello nazionale e internazionale. Per i corsi BLSD, Heartsaver, ACLS e PALS, il Centro BIOS è stato riconosciuto International Training Center (ITC) dell’American Heart Association (AHA).

L’American Heart Association (AHA) è una delle più grandi associazioni che si occupa della diffusione delle Linee Guida Internazionali sull’Arresto Cardiaco, tramite i corsi di gestione delle emergenze cardiovascolari (Emergency Cardiovascular Care ECC). Per tale scopo, AHA ha stabilito una rete globale di centri di formazione rappresentati dai centri formativi internazionali (International Training Centers) e dai centri di formazione satelliti (Training Site). Gli International Training Center sono responsabili di garantire un’adeguata gestione e qualità dei corsi di ECC tenuti sia dal centro stesso, sia dai suoi istruttori che dai centri di formazione satellite (TS).

master-area-critica

INFORMAZIONI DIDATTICHE

Le informazioni didattiche potranno essere rivolte a:

PRESIDENTE DEL MASTER

Prof. Leopoldo Sarli
Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Tel. 0521036651

E-mail: leopoldo.sarli@unipr.it

TUTOR DEL MASTER

Dott. Francesco Sulla

E-mail: francesco.sulla@unipr.it

COORDINATORE SCIENTIFICO
DEL MASTER

Dott.ssa Giovanna Artioli
Dipartimento di Scienze Chirurgiche

E-mail: giovanna.artioli@unipr.it

Per ricevere maggiori informazioni generali, compila il form sottostante

no-reply@master-area-critica.it